La Tailandia chiede carri armati dalla Cina

La leadership delle forze di terra del Regno di Tailandia è in attesa dell'approvazione di un accordo per l'acquisto di un nuovo lotto di serbatoi VT-4 fabbricati dalla RPC. Si prevede che nel nuovo partito verranno consegnate 14 vetture. L'importo della transazione è $ 74,05 milioni. Lo ha annunciato il 16 gennaio.

Il dipartimento della difesa del regno ha firmato un contratto con NORINCO (China North Industries Corporation) per la fornitura di 28 serbatoi VT-4. La firma dei documenti ha avuto luogo ad aprile 2016. Il costo totale di consegna è pari a $ 147 milioni. Il primo lotto è arrivato nel regno l'8 ottobre 2017, ovvero sei mesi prima del previsto.

Nell'aprile 2017, il Gabinetto dei Ministri del Regno ha approvato l'acquisto di un secondo lotto di 11 carri armati per un importo di 58 milioni di dollari. Questo lotto è stato consegnato a dicembre 2018.

Nuovi veicoli blindati saranno disponibili per la nuova divisione di cavalleria di nuova costituzione. È schierato nella provincia di Khon Kaen, situata nel nordest del Regno di Tailandia, vicino ai confini con il Laos e la Cambogia. La nuova tecnologia sta sostituendo l'obsoleto M41A3. In servizio con l'esercito thailandese ci sono 53 pezzi di questa vecchia tecnologia.

Dati tattici e tecnici.

Il peso del serbatoio VT-4 è di 52 tonnellate. La massima velocità di movimento è di 71 km / h. Crociera ad una velocità di 40 km / h raggiunge i 500 km. Un carro armato è in grado di superare ostacoli d'acqua di 4-5 metri di profondità, oltre a poter superare fossati di 2,7 metri di larghezza.

Il serbatoio è equipaggiato con un cannone da 125 mm e due mitragliatrici di un calibro di 12,7 e 7,62 mm. La macchina è in grado di sparare ad una distanza di 5 km. VT - 4 è adatto per l'uso in climi tropicali. Ha installato il sistema di aria condizionata.

Guarda il video: Amnesty: in Cina arresti e repressione per 25 anni Tienanmen (Giugno 2019).