Presidenti del Kirghizistan e le tappe della formazione della sovranità nella repubblica

Il presidente del Kirghizistan è il più alto ufficio pubblico della Repubblica. Il capo dello stato viene eletto alle elezioni generali. Qualsiasi cittadino della repubblica può diventare presidente, per questo è necessario vivere nel paese per almeno 15 anni, raggiungere l'età di 35 anni e non avere più di 70 anni. Un prerequisito per un candidato per questa posizione è competenza nella lingua nazionale.

Attualmente, il presidente del Kirghizistan è Sooronbay Jeenbekov, che è riuscito a vincere le elezioni nel 2017. Secondo le leggi del paese, Jeenbekov resterà presidente fino al 2023, se non viene messo sotto accusa.

La storia della formazione dello stato del Kirghizistan fino alla seconda metà del XIX secolo

Furono comuni rapine e la distruzione di insediamenti alieni per la steppa. Per questo, furono odiati da tutti i vicini sedentari.

I Kirghiz sono nomadi provenienti dalla Siberia meridionale o dalle steppe nordorientali della Mongolia. Il reinsediamento delle tribù è stato accompagnato da guerre sanguinose con gli indigeni. Alcune tribù locali furono sterminate, con conquistatori più forti entrarono in alleanze tribali. Nel corso della sua storia, il territorio del Kirghizistan moderno era nella composizione di vari stati:

  • II secolo aC - La parte meridionale del territorio divenne parte dello Stato Parkan;
  • I-IV secolo d.C. - Il Kirghizistan era sotto il dominio del regno di Kushan;
  • V-VII secoli: i territori caddero sotto il dominio del Kaganato turco occidentale;
  • VIII-X secolo - Karluk Kaganate;
  • Secoli XI-XII - lo stato di Karakhanids. A quel tempo, le tribù kirghisi attaccavano spesso la Russia;
  • Nel XIII secolo, lo stato del Kirghizistan ebbe una grande influenza nella regione, ma gli anziani non osarono opporsi a Gengis Khan. Il compito principale dei mongoli era il saccheggio e la riscossione delle tasse, quindi la popolazione locale ha ripetutamente sollevato insurrezioni. Tutte le ribellioni furono schiacciate con incredibile rigidità;
  • Nel XV secolo, il popolo kirghiso era completamente formato. In questo secolo, ci fu una massiccia fusione di tribù locali, cercando insieme di respingere i mongoli. Formarono uno stato indipendente;
  • Nel XIX secolo, lo stato del Kirghizistan cadde sotto il dominio di Kokand Khanate. I suoi governanti erano interessati ai benefici commerciali: le carovane del Turkestan orientale passavano attraverso il Kirghizistan.

Attacchi frequenti sul territorio del Kirghizistan moderno, il cui scopo era la rapina, costrinsero i rappresentanti delle tribù locali a cercare un'unione con la Russia.

Kirghizistan nell'impero russo e l'ulteriore sviluppo dello stato

L'impero russo non ha forzatamente reclamato il Kirghizistan. Coloro che volevano stabilirsi nelle città e hanno lavorato in fabbriche e mulini. Il resto ha continuato a vivere secondo i precetti dei loro antenati

Le prime terre e tribù del Kirghizistan si unirono all'impero russo dopo il 1850:

  • Nella prima metà del 1850, le tribù di Issyk-Kul divennero sudditi russi;
  • Dopo il 1855, il Chui Kirghizistan si unì a loro;
  • Nel 1856, le tribù del Kirghiz delle Montagne del Tien Shan e della Valle del Talas entrarono in Russia;
  • Nel 1863 tutte le tribù settentrionali del Kirghizistan caddero sotto il protettorato dell'Impero russo;
  • Nel 1876, le tribù del Kirghizistan meridionale furono le ultime a far parte della Russia.

Il processo di adesione ha avuto luogo durante gli scontri dell'esercito dell'Impero russo con il Kokand Khanate, che è stato completamente eliminato.

Il ruolo della Russia nello sviluppo dell'economia regionale è enorme:

  • Abolito il sistema di schiavitù patriarcale;
  • Rafforzarono la riscossione delle tasse, divennero fissi;
  • Con l'aiuto del governo russo, hanno fermato il conflitto civile tra le tribù kirghise;
  • Ha iniziato il processo di reinsediamento di contadini poveri di terra e senza terra dalle regioni meridionali e centrali dell'Impero russo.

Una serie di decreti relativi al reinsediamento di massa dei contadini, un effetto benefico sulla transizione verso un modo di vivere sedentario del Kirghizistan. Nonostante tutti i vantaggi dell'adesione del Kirghizistan alla Russia, c'erano alcuni svantaggi:

  • I coloni russi portarono con sé non solo il capitalismo e la coltivazione della terra, ma anche molte idee rivoluzionarie;
  • Le terre venivano spesso sequestrate nel fondo coloniale;
  • Il carico fiscale è aumentato;
  • La popolazione locale ha continuato a svolgere mansioni tradizionali a favore della propria nobiltà.

La situazione economica peggiorò bruscamente dopo lo scoppio della prima guerra mondiale. I prezzi del cibo sono aumentati più volte, la Russia ha esportato massicciamente grano e bestiame e la popolazione locale è stata coinvolta nel lavoro forzato. Nel 1916 scoppiò una rivolta in Kirghizistan, che fu fermamente soppressa secondo le norme del tempo di guerra.

Periodo sovietico nella storia del Kirghizistan

La politica del governo sovietico non forniva nomadi come classe. I locali spesso fuggono oltre le loro steppe native.

Dopo la rivoluzione di febbraio del 1917, i sovietici di soldati e deputati operai cominciarono ad apparire nella regione. Si sottoponevano alla politica comune dei bolscevichi. Allo stesso tempo, il sistema tradizionale di governance, rappresentato da grandi proprietari terrieri e clero, ha continuato a lavorare in Kirghizistan. Le prime riforme sovietiche furono indignatemente incontrate dall'élite al potere. C'è stato un movimento di resistenza, chiamato "Basmachestvo". Nel 1919, questo movimento si diffuse in tutto il paese. Per sopprimerlo, i distaccamenti dell'Armata Rossa furono inviati in Kirghizistan, che nel 1919-1920 riuscirono a sopprimere la resistenza su larga scala. Distaccati sparsi di basmachi sparsi per il paese, continuando le loro attività controrivoluzionarie. Secondo le statistiche ufficiali, i Basmachi furono liquidati nel 1920, ma secondo altre fonti, i banditi operarono fino al 1940.

Nel 1920-1930, il Kirghizistan fu sottoposto all'industrializzazione e alla collettivizzazione:

  • Bovini da nomadi selezionati massicciamente;
  • La popolazione fu forzatamente spinta in certe terre, il che rendeva impossibile pascolare il bestiame, calpestando i poveri pascoli;
  • Costretto a vivere in città, il Kirghizistan ha dovuto lavorare in nuove fabbriche e impianti.

Nel 1929 fu adottata la prima costituzione nel paese. Fu compilato dai bolscevichi e la dittatura del proletariato fu la pietra angolare di questo documento.

Nella seconda metà degli anni '30, il Kirghizistan fu sottoposto a repressione di massa. Di conseguenza, furono fucilati non solo gli ultimi rappresentanti dell'aristocrazia locale della terra, ma anche tutto il clero insieme ai rappresentanti dell'intellighenzia nazionale. L'inizio della seconda guerra mondiale ha influenzato lo sviluppo della regione. Le grandi imprese sovietiche iniziarono a trasferirsi in Kirghizistan, non toccate dalle ostilità. Ciò ha portato a un cambiamento nella composizione nazionale della repubblica sovietica e ad una nuova fase di industrializzazione.

Dopo l'inizio della perestrojka in Kirghizistan, il numero di scontri su campi interetnici è aumentato. Per porre fine agli scontri tra Uzbeki e Kirghizistan, le truppe dell'esercito sovietico furono portate nel paese.

Formazione di uno stato indipendente

Dopo l'inizio della perestroika alla fine degli anni '80, il Kirghizistan aveva bisogno di un leader forte, divenne Askar Akayev (1991-2005)

Nell'ottobre del 1990, il Soviet Supremo del Kirghiz SSR ribattezzò la repubblica sovietica "Kirghizistan". Fasi di sviluppo del paese:

  • Nel 1991, hanno eletto il primo presidente, Askar Akayev. Dopo essere stato eletto, il capo dello stato ha cercato con tutte le sue forze di non perdere il potere dalle sue mani;
  • Akayev fu rieletto altre 2 volte - nel 1995 e nel 2000;
  • Nel 2003, il presidente ha tenuto un referendum, cercando di cambiare la costituzione e il sistema elettorale;
  • Nel 2005 si sono svolte le prossime elezioni presidenziali, accompagnate da un'ondata di proteste. Akayev fu rovesciato;
  • Nel luglio 2005, Kurnmanbek Bakiyev è stato eletto presidente. Dopo la sua inaugurazione, promise che avrebbe ristabilito l'ordine nel paese;
  • Nel 2006 è diventato chiaro che il nuovo presidente non cambierà la politica interna dello stato. Ciò ha portato ad un'altra ondata di manifestazioni e proteste. Sotto la pressione dell'opposizione, Bakiyev fu costretto a firmare una bozza di una nuova costituzione che limitava i poteri presidenziali;
  • Nel 2010, Bakiyev è stato rovesciato. Il governo provvisorio del Kirghizistan salì al potere;
  • Nel 2011 si sono svolte elezioni democratiche nel paese, Atambayev è diventato presidente. Il suo mandato è terminato nel 2017.

Caratteristiche della costituzione del Kirghizistan

La costituzione della repubblica fu più volte modificata dai presidenti che volevano espandere i loro poteri.

I primi tentativi di creare una nuova costituzione furono fatti nell'ottobre 1990. Il 27 ottobre, il Soviet Supremo del Kirghiz SSR ha adottato una risoluzione sulla formazione di una commissione per redigere una costituzione. Fino a quel momento, il documento sovietico, adottato nel 1978, funzionava. Nel maggio del 1991 fu istituito un gruppo di lavoro per redigere la costituzione kirghisa. Entro la fine dell'anno, i membri del gruppo sono stati in grado di sviluppare un singolo progetto presentato al Consiglio Supremo per essere esaminato. Sono stati apportati 2 cambiamenti significativi. Il presidente Akayev è stato attivamente coinvolto nella stesura della costituzione. È stato approvato nel maggio 1993.

Nel 1994, il documento principale del paese ha iniziato a subire aggiunte e cambiamenti. Akayev era preoccupato per la trasformazione del parlamento in uno bicamerale. La costituzione è cambiata:

  • Nel 1996 ci fu un referendum che ampliò i poteri del presidente;
  • Nel 1998, un altro referendum si è tenuto in Kirghizistan, che ha preso in considerazione emendamenti e aggiunte alla costituzione. Grazie alle azioni di Akayev, i poteri presidenziali aumentarono ulteriormente;
  • Nel 2003, la costituzione è cambiata. Akayev ha cercato di essere un dittatore con un potere illimitato;
  • Nel 2006, dopo il rovesciamento del regime di Akayev, la costituzione fu cambiata. Il potere presidenziale è sostanzialmente limitato.

Dopo il rovesciamento del regime di Bakiyev nel 2010, sono stati apportati nuovi emendamenti e aggiunte al documento principale del Kirghizistan. Per ordine del presidente Atambayev, alcune approssimazioni di Bakiyev furono arrestate.

Lo status e le responsabilità del presidente del Kirghizistan

Il presidente Sooronbay Jeenbekov (2017-oggi) è il garante della costituzione del paese

I principi del lavoro dei rami del potere statale nella Repubblica del Kirghizistan sono sanciti dalla costituzione:

  • basato sui principi del potere della gente;
  • presentato e fornito dal presidente;
  • diviso in legislativo, esecutivo e giudiziario.

Tutti i rami del governo sono tenuti a lavorare sul principio dell'interazione reciproca. Il potere legislativo è rappresentato dal presidente, dal parlamento e dal governo. Gli elettori hanno il diritto di iniziativa legislativa. Per questo è necessario raccogliere almeno 30.000 firme.

Ora il principale organo legislativo del paese è il parlamento unicamerale, lo Zhogorku Kenesh. Adotta tutte le leggi che sono necessariamente firmate dal presidente del Kirghizistan. Il capo dello stato ha il diritto di imporre un veto su una legge approvata dal parlamento e di rimandarla indietro per la revisione.

Doveri e poteri del capo dello stato:

  • È il capo di stato ufficiale e il più alto funzionario della repubblica;
  • Definisce tutte le principali direzioni di sviluppo della politica estera e interna del Kirghizistan;
  • Prende le misure necessarie per rafforzare la sovranità della repubblica e proteggere i suoi confini territoriali;
  • Assicura il lavoro coordinato di tutte le più alte autorità statali;
  • È responsabile nei confronti del popolo per il funzionamento e la legalità del lavoro dei rami del governo;
  • Detiene il ruolo di comandante in capo delle forze armate;
  • Nomina il primo ministro e altri alti funzionari governativi;
  • Fornisce il grado di alti comandanti delle forze armate.

Il governo del Kirghizistan, secondo la costituzione del paese, è responsabile nei confronti del parlamento e del presidente. Il capo dello stato ha il diritto di iniziativa legislativa, può stabilire vari compiti per il governo riguardanti l'ulteriore sviluppo dello stato.

Nonostante tutti i suoi poteri, il presidente del Kirghizistan non appartiene al ramo del potere esecutivo. Lui e il Parlamento formano il governo. In alcuni casi previsti dalla costituzione, il capo dello stato ha il diritto di sciogliere il governo. Il Parlamento può dichiarare un voto di sfiducia al presidente e farlo allontanare dall'incarico.

Principi governativi di base e procedura di nomina del primo ministro

Parlamento kirghiso - organo legislativo con sede a Bishkek

Il governo del Kirghizistan è la più alta autorità statale. Questo è sancito dalla costituzione del paese. Subordinato a lui:

  • Ministero della Repubblica;
  • Comitati statali di vario genere;
  • Istituzioni amministrative;
  • Autorità esecutive;
  • Tutto il governo locale.

Il primo ministro è obbligato a seguire il lavoro del governo, determina la struttura dell'autorità statale e lo sottopone all'approvazione del Parlamento da parte dello Jogorku Kenesh.

Il lavoro del governo del Kirghizistan è collegato alla risoluzione di tutte le questioni di governance dello stato che non rientrano nelle competenze del parlamento e del presidente. I compiti principali includono:

  • Garantire l'applicazione di tutte le norme e le leggi costituzionali adottate dal Parlamento e dal Presidente della Repubblica;
  • Attuazione della politica estera e nazionale dello stato;
  • Attuazione di misure relative al rispetto delle leggi, dei diritti e delle libertà dei cittadini;
  • Monitorare il lavoro degli organismi legati alla protezione dell'ordine pubblico e alla lotta contro la criminalità;
  • Esecuzione di politiche finanziarie, tariffarie, tariffarie e di altro tipo;
  • Sviluppo del bilancio statale annuale. Il governo deve fornire il progetto di bilancio al parlamento e al presidente;
  • Garantire l'interazione con la società civile.

Inoltre, l'attività economica straniera è anche una responsabilità diretta del governo dello stato.

La procedura per la selezione del capo del governo (primo ministro):

  • Candidati per il posto nominato dai membri del parlamento. Di norma, un candidato è nominato da un partito politico con almeno il 50% dei posti;
  • La candidatura del futuro primo ministro è considerata dal presidente;
  • Il capo dello stato, entro 3 giorni, prende un appuntamento per il posto.

Il primo ministro è obbligato a presentare la struttura del governo al Parlamento entro 7 giorni. L'elenco approvato è presentato al presidente per la firma. Il capo dello stato ha il diritto di formare autonomamente un governo se i deputati del parlamento non possono presentare candidati per il posto di primo ministro.

Elenco dei presidenti del Kirghizistan e dei loro principali meriti

L'ex presidente Bakiyev ora vive nella Repubblica di Belarus

Da quando la repubblica ha ottenuto l'indipendenza, 5 persone sono state alla presidenza:

  1. 1991-2005 - Askar Akayev. Accademico dell'Accademia delle Scienze del Kirghiz SSR, Onorato Dottore e Professore nel campo dell'ottica e della tecnologia informatica. Nel 1990 divenne presidente della Kirghiz SSR. Nel 1991, proclamò l'indipendenza della repubblica. Nel 1995 è stato rieletto per un secondo mandato consecutivo. Rieletto per la terza volta nel 2000. Nel 2005 è stato rovesciato a causa della rivoluzione dei tulipani. Il motivo principale per l'inizio di disordini è stato il numero di frodi alle elezioni presidenziali del 2005;
  2. 2005-2010 - Kurmanbek Bakiyev. Durante la rivoluzione dei tulipani è stato primo ministro. Nelle elezioni presidenziali, ha gareggiato con Felix Kulov, che ha ritirato la sua candidatura dopo la promessa di Bakiyev di nominarlo primo ministro. Nel 2007, ha sciolto il parlamento e ha tenuto un referendum, ha abolito la carica di primo ministro. Gli anni della dominazione di Bakiev sono caratterizzati da un aumento del potere presidenziale. Nel 2010 è stato rovesciato, ora vive in Bielorussia, ha ricevuto la cittadinanza di questo paese. In contumacia è stato condannato in Kirghizistan a 24 anni di carcere. L'ufficio del pubblico ministero bielorusso ha rifiutato di estradare l'ex presidente alle autorità kirghise;
  3. 2010-2011 - Roza Otunbayeva. Il capo del governo provvisorio del Kirghizistan. Nel maggio 2010, è stato proclamato presidente del Kirghizistan un periodo temporaneo. Il secondo presidente donna in assoluto nei paesi musulmani. Attualmente ricopre la posizione di capo della Fondazione pubblica internazionale di iniziativa di Roza Otumbaeva;
  4. 2011-2017 - Almazbek Atambayev. È noto che l'eroe della Repubblica del Kirghizistan ha nominato i suoi autisti e le sue guardie nelle posizioni di alto governo. Il conducente personale del Presidente Ilmiyanov è stato in grado di entrare nelle prime 100 persone più ricche del Kirghizistan per 6 anni;
  5. 2017 - i nostri giorni - Sooronbay Zheenbekov. Ha iniziato la sua carriera come insegnante di lingua e letteratura russa.

Le prossime elezioni presidenziali in Kirghizistan dovrebbero tenersi nel 2023.

Residenza presidenziale e le sue caratteristiche

La residenza presidenziale si trova a Bishkek. Questo è un tipico edificio sovietico.

La residenza del capo dello stato è chiamata la Casa Bianca. Nel 2005, l'edificio fu seriamente danneggiato durante le rivolte. La residenza ristrutturata è stata distrutta nel 2010, quando è scoppiato un incendio che ha danneggiato e distrutto i documenti negli archivi.

L'edificio in cui si trova il ricevimento presidenziale ha 7 piani ed è costruito nel tipico stile moderno stalinista. La residenza è stata commissionata nel 1985. Inizialmente, l'edificio ospitava il Comitato centrale del PCUS del Kirghiz SSR.

Attualmente, il potere presidenziale in Kirghizistan è seriamente limitato dalla Costituzione. Non è ancora chiaro se il nuovo presidente si accontenti del suo ruolo o proverà a tenere un referendum per ottenere poteri dittatoriali. Из истории Киргизии понятно, что ни к чему хорошему это не приведёт.

Загрузка...

Categorie Popolari

Загрузка...