Nuove navi di pattuglia del progetto 11540 Yaroslav il Saggio e Fearless

Nella storia della Marina russa uno dei posti principali è occupato dal servizio di combattimento delle navi di pattuglia. Questo tipo di nave da guerra è considerato il più massiccio nella flotta. Anche la gamma di compiti eseguiti dalle navi di questa classe è enorme. Storozheviki è sempre stato in prima linea, proteggendo la sicurezza delle comunicazioni marittime e dei confini marittimi del nostro paese.

Nell'Unione Sovietica, l'agenda era una strategia navale che prevedeva una difesa attiva delle nostre frontiere marittime. A tale scopo, i guardiani, che erano principalmente utilizzati per la difesa delle acque costiere, erano i più adatti. Per eseguire missioni di combattimento, le navi non necessitavano di una maggiore autonomia di navigazione, né di potenti armi. Tuttavia, l'apparizione nel mare di un gran numero di formazioni di attacco della flotta americana e navi dei paesi della NATO, costrinse il comando navale sovietico a cercare nuovi mezzi tecnici di lotta. La risposta al rafforzamento del potere navale di un potenziale nemico avrebbe dovuto essere le navi di pattuglia del progetto 11540.

Gli obiettivi principali della nuova pattuglia Yaroslav Wise e Fearless

La nuova pattuglia, che doveva essere trasferita nella flotta del Baltico, doveva diventare la nave più forte e potente del Baltic Sea Theatre. L'obiettivo principale che era stato fissato per loro era il controllo del Mar Baltico. Non era escluso che l'outrigger entrasse nell'oceano per garantire la sicurezza della navigazione e intercettare le navi nemiche sui confini a lungo raggio.

Gli obiettivi richiedevano un aumento delle dimensioni e lo spostamento delle navi da guerra. Era necessario creare una motovedetta in grado di rimanere a lungo in mare e che avrebbe una potenza di fuoco superiore. Le navi del precedente progetto 1135 hanno chiaramente dimostrato le caratteristiche progettuali delle navi da guardia di un nuovo tipo, che doveva essere migliorato o modernizzato. L'introduzione di una serie di innovazioni tecniche nel progetto e l'aumento dello spostamento della nave hanno portato alla transizione del progetto 11540 navi nella classe delle fregate.

L'incarico tecnico per la costruzione di una nuova pattuglia arrivò nel 1981. Lo sviluppatore della documentazione del progetto era Zelenodolsk PKB. A quel tempo, le capacità di costruzione navale dell'Unione Sovietica hanno permesso di costruire grandi quantità di navi da guerra con un dislocamento di fino a 4 mila tonnellate. La nave di pattuglia del nuovo progetto doveva essere costruita tenendo conto di tutte le caratteristiche progettuali e le innovazioni possedute dallo stesso tipo di navi in ​​flotte straniere. La fregata americana del tipo Oliver Perry e la nave tedesca del tipo Bremen furono scelti come punto di riferimento. Nella sua forma finale, il progetto 11540 ha ricevuto il codice "Hawk". Secondo la classificazione della NATO, la nuova pattuglia era considerata una fregata, vale a dire navi da guerra polivalenti di lunga portata.

Le nuove unità di combattimento dopo l'entrata in servizio avrebbero dovuto sostituire la sentinella del progetto 1135. Le spalle delle fregate del tipo "Falco" furono assegnate alla ricerca di sottomarini nemici e distrutte. La presenza di potenti armamenti anti-nave e sistemi di difesa aerea ha assicurato i seguenti compiti per le nuove navi:

  • l'attuazione della protezione delle comunicazioni marittime;
  • difesa antisommergibile e pattuglie a lunga distanza;
  • l'attuazione di attacchi ai siti costieri;
  • supporto a terra durante le operazioni di atterraggio.

Come parte delle formazioni operative della flotta, le fregate del progetto 11540 dovevano assicurare la protezione dell'ordine di marcia dagli attacchi di navi e sottomarini del probabile nemico.

Caratteristiche di progetto del progetto TFR 1540

La nave di pattuglia, costruita dai cantieri navali sovietici presso il cantiere navale Yantar a Kaliningrad, è stata la logica continuazione del progetto 1135 TFR, che ha servito con successo in vari teatri marittimi. La nuova nave doveva diventare una nave da combattimento universale, in grado di svolgere simultaneamente funzioni sia di guardia che offensive. La principale caratteristica progettuale della nuova nave è l'uso di materiali con una superficie riflettente debole nella costruzione della nave.

La prima nave del tipo "Hawk" serie di tre navi posate nel 1987.

Per riferimento: era originariamente previsto che navi di questo tipo fossero le più massicce della Marina sovietica. I piani prevedevano la costruzione di 70 navi in ​​10 anni. A tal fine, dovrebbe essere utilizzata la capacità di 7 imprese di costruzione navale del paese.

La nave ha ricevuto il numero di fabbrica 401 e un anno dopo, nel maggio 1988, è stata lanciata. Nei due anni successivi, la nave fu completata, inclusa l'installazione di armi e equipaggiamento della nave con i componenti e gli assiemi principali. Nel dicembre del 1990 entrò in funzione la nuova guardia. Il servizio di combattimento della nave sotto il nome di Fearless nella composizione della flotta del Baltico iniziò nella primavera del 1991.

La seconda nave della serie con il numero di serie 402 con il nome "Impermeable" non ha avuto il tempo di entrare in servizio. Fondato nel 1988, fu lanciato nel 1990, tuttavia, a causa del crollo dell'Unione Sovietica, la costruzione e la finitura della nave fu ritardata di 19 anni. Solo nel 2009, la costruzione fu finalmente completata e la nave entrò in servizio della flotta del Baltico, ricevendo il nome clamoroso di Yaroslav il Saggio.

La terza nave, che aveva il nome di "Nebbia", fu posata nel 1993, ma la mancanza di fondi per la costruzione portò al fatto che la nave non fu mai completata. Nel 2018, si è deciso di smaltire lo scafo incompiuto della nave.

Nuove navi come "Hawk" presentavano una maggiore cilindrata. Secondo la documentazione del progetto, la fregata avrebbe dovuto avere una cilindrata nominale di 3,5 mila tonnellate. Il TFR "Fearless", lanciato nel 1990, aveva una lunghezza di 117 metri sulla linea di galleggiamento e 14 metri di larghezza, mentre lo spostamento della nave corrispondeva ai parametri del progetto 1135 sentrymen.Il costo della costruzione di una nuova fregata era di 80 milioni di rubli (prezzi del 1988).

Per la prima volta nella flotta sovietica, sono state applicate nuove tecnologie sulla nave, che miravano a ridurre il livello di rumore delle eliche operative e ad aumentare la navigabilità della nave. In fase di progettazione sono state apportate modifiche al progetto riguardante la centrale elettrica, i tipi e la quantità delle armi della nave, il layout delle unità principali. Le principali modifiche apportate al progetto hanno portato alla creazione di navi di modifica 11541 del tipo "Corsair", calcolate come un'opzione di esportazione.

Scafo della nave e centrale elettrica

Lo scafo della nave principale aveva 12 scompartimenti e un castello di prua allungato, era fatto di acciaio. Nel design del caso, una lampadina è installata sul naso, in cui si trova la stazione sonar. L'innovazione può essere considerata il lancio di stabilizzatori e installato sugli zigomi laterali extra. La nave era equipaggiata con i dispositivi e i dispositivi necessari per rifornire e ricevere merci da navi di supporto direttamente in mare.

Il design dello scafo fu creato in modo tale che quando i tre compartimenti adiacenti furono allagati, la nave mantenne la sua galleggiabilità e stabilità.

Caratteristici segni esterni distintivi delle navi del tipo "Falco" erano due alberi e due camini. Le principali unità di controllo e unità di supporto vitale erano concentrate in quattro roccaforti separate. Le sovrastrutture superiori della nave, come già accennato, avevano uno speciale angolo di inclinazione di 8-100, che riduceva significativamente la riflettività della nave sotto l'influenza delle onde radar.

Si prevedeva di dotare tutta la guardia di sentinella di quattro motori a turbina a gas. Due unità motore del design M-70 assicuravano una velocità di marcia per la sentinella, mentre gli altri due motori del tipo M-90 potevano fornire i movimenti della nave sulla rotta sagomata. La principale centrale elettrica era divisa in due gruppi indipendenti. Vicino al naso della motovedetta alloggiano motori di propulsione. Più potenti motori ad alta velocità sono stati posizionati più vicino alla poppa della nave. Tale disposizione del gruppo motore ha notevolmente aumentato la capacità di sopravvivenza della nave, assicurandone il progresso anche con lesioni gravi. La potenza dei motori principali era di 37 mila hp Con i motori del gruppo postbruciatore acceso, la potenza totale della centrale ha raggiunto i 55-57 mila CV.

Il funzionamento della centrale elettrica ha fornito alla nave un percorso economico alla velocità di 18 nodi. Con un gruppo di postcombustione funzionante, la nave potrebbe raggiungere una velocità massima di 31 nodi. Muovendosi in un corso economico, il nuovo pattugliatore aveva un raggio di crociera di 3,5 mila miglia. La nave potrebbe essere continuamente in mare per un massimo di 30 giorni. L'equipaggio della nave sullo stato del programma di combattimento era di 214 marinai e ufficiali.

Armamento di navi di pattuglia del progetto 11540

Inizialmente, le navi del progetto 11540 prevedevano di armare solo armi anti-sottomarino e artiglieria. La prima nave della serie, Fearless Fregata, era armata solo di armi da miniera e artiglieria, principalmente progettata per combattere i sottomarini nemici. Il complesso missilistico e antisommergibile "Waterfall" era un sistema in grado di sparare, sia siluri che missili anti-sottomarini a una distanza di 120 km. La guerra anti-sottomarina doveva essere condotta con l'aiuto della RBU-6000 Smerch-2, una bomba a getto multi-canna.

La pistola artiglieria semiautomatica AK-100 è stata installata sul ponte principale nell'area del castello come arma ausiliaria. Per condurre navi da ricognizione a lungo raggio del tipo Yastreb erano composti da un gruppo di aviazione, che consisteva in un elicottero Ka-27.

In futuro, cercando di aumentare le capacità di combattimento delle guardie e cercando di trasformarle in navi da guerra universali, il Comando Navale Superiore richiese che l'armamento delle navi fosse rafforzato. La seconda nave della serie Yaroslav il Saggio, entrata in servizio nel 2009, era armata con il sistema missilistico anti-nave Uran. La fregata era ora in grado di affrontare con successo il nemico superiore in mare.

Contenitori di razzi installati nel mezzo dello scafo. Per questo, è stato necessario aumentare la lunghezza dello scafo della nave. Tutte le altre armi della nave sono rimaste le stesse. Le capacità delle apparecchiature radar e degli impianti di comunicazione della nave sono aumentate.

La vita moderna del progetto 11540 guardia

Nelle condizioni attuali, le navi pattuglia del tipo Yastreb rappresentano un incidente isolato. Invece di un rilascio di massa, la flotta ha visto solo due navi finite. Il primogenito della serie TFR "Fearless" oggi è in riparazione. La messa in servizio è prevista per la fine del 2018 e l'inizio del 2018.

La seconda nave della serie SKR 727 - "Yaroslav il Saggio" - fa parte della flotta del Baltico ed è sul posto di battaglia.

La successiva costruzione delle navi di tipo Yastreb è stata considerata inopportuna a causa della comparsa di nuove tendenze tecniche e innovative nello sviluppo della flotta. Oggi sta scommettendo sulla costruzione di un'altra classe di navi: le corvette. Le nuove navi sono più piccole, ma per le attrezzature tecniche e la perfezione delle apparecchiature di navigazione sono progettate per risolvere una vasta gamma di missioni di combattimento.

Guarda il video: La consegna della nave Fincantieri: un tour nella nuova Costa Venezia (Novembre 2019).

Загрузка...

Categorie Popolari

Загрузка...