Grandi navi anti-sottomarino Progetto BOD 1155 - Fregate da combattimento russe Ammiraglio Chabonenko e Ammiraglio Kharlamov

A metà degli anni '80, la Marina sovietica disponeva di un potente gruppo di navi da guerra borghesi in grado di eseguire varie missioni di combattimento ovunque negli oceani del mondo. Le grandi navi anti-sommergibili e le motovedette, che scendevano dalle scorte dei cantieri sovietici, avevano un dislocamento piuttosto ampio, armi potenti e sviluppate. Nonostante il fatto che nella classificazione della Marina dell'URSS tali navi appartenessero a BOD e TFR, in occidente furono immediatamente chiamate la classe delle fregate, navi da combattimento universali. Un posto speciale in questa lista è occupato dal BOD del progetto 1155 del tipo "Udaloy", che faceva parte della marina sovietica e continua a rimanere nella flotta nazionale oggi.

Lanciati alla fine degli anni '80, la nave del tipo "Delivering" dell'ammiraglio Vinogradov e la fregata Maresciallo Shaposhnikov fanno parte del distaccamento delle navi da combattimento TOV. Oggi, quasi 30 anni dopo, navi di questo tipo non hanno perso il loro significato in combattimento.

Ripartito nella classe delle fregate, otto navi del tipo "Addio" rimangono nelle flotte del Nord e del Pacifico. La nave del tipo di progetto 1155 "Admiral Panteleyev" è l'ultima 12 navi della serie. L'imminente ammodernamento delle navi prolungherà significativamente la loro durata di servizio, trasformandola in unità di combattimento a tutti gli effetti della moderna Marina russa. Lo sviluppo della prima fregata sovietica fu la nave del progetto 1155.1 "Admiral Chabanenko", lanciato dopo il crollo dell'Unione e entrato nel 1992 nella marina russa.

Dopo il lancio della prima nave, la successiva costruzione delle rimanenti 3 navi della serie è stata interrotta. BOD "Admiral Chabanenko" è già stato classificato nella classifica della NATO per i cacciatorpediniere di classe.

La storia della nascita del progetto BOD 1155

L'Unione Sovietica, a partire dalla metà degli anni '60, iniziò attivamente a commissionare navi da combattimento di due classi contemporaneamente, le Grandi Navi Anti-Sottomarino e le Navi da Pattuglia. Le navi costruite nei cantieri sovietici erano navi universali e, secondo le loro caratteristiche tattiche e tecniche, non avevano analoghi nelle flotte straniere. Tuttavia, il tempo non si ferma e la situazione tattico-operativa in mare ha richiesto la creazione di una nave nuova e più sofisticata. Il successivo sviluppo della classe di BOD e TFR nella Marina fu il progetto 1155.

Dopo aver ricevuto un incarico tecnico dalla Supreme Naval Leadership del paese, i progettisti del Northern PKB non hanno reinventato la ruota nello sviluppo della documentazione di progetto. È stata presa una "decisione di Salomone" di utilizzare tutto il meglio dei precedenti progetti, il tipo di motovedette Burevestnik e il progetto BOD di tipo Berkut 1134A. Entrambi i tipi di navi hanno dimostrato la loro efficacia nella pratica, avendo buone qualità di navigazione e ampie capacità di combattimento.

L'impulso per la creazione di un nuovo progetto fu la messa in servizio della flotta americana di nuovi sottomarini in grado di operare segretamente su rotte marittime e vicino a basi e luoghi della Marina sovietica. La nuova nave avrebbe dovuto avere una visione migliore e una maggiore autonomia di navigazione. Inoltre, c'era un'urgente necessità di equipaggiare una nave da combattimento con una protezione efficace contro i missili anti-nave. I combattimenti vicino alle Isole Falkland nell'estate del 1982 tra Gran Bretagna e Argentina dimostrarono chiaramente l'inadeguatezza della difesa delle formazioni di navi da guerra dagli attacchi aerei.

Nota: un eccellente esempio della debolezza delle navi da combattimento di fronte alla minaccia di un attacco missilistico è stata l'affondamento del cacciatorpediniere britannico Sheffield durante i combattimenti vicino alle Isole Falkland (Malvinas). Una nave completamente moderna della Flotta di Sua Maestà, il cacciatorpediniere URO "Sheffield" bruciato da un missile Exozet lanciato da un bombardiere argentino.

Oltre alle nuove apparecchiature elettroniche e al sistema di difesa aerea, la nuova nave dovrebbe avere una maggiore autonomia di crociera. I compiti operativi affrontati dalla flotta sovietica richiedevano la lotta contro sottomarini e navi del probabile nemico a notevole distanza dalle basi della flotta.

Il risultato di un lungo e proficuo lavoro dei progettisti di Leningrado è stata la comparsa del progetto BOD 1155 con il codice "Elimina". Nella classificazione NATO, una nuova nave sovietica, nella fase di sviluppo, ha ricevuto l'indice Udaloy ed è stata classificata come una fregata. Le navi del progetto migliorato 1155.1 "Admiral Chabanenko" hanno ricevuto l'indice "Udaloy II".

Qual è stata la nuova nave del progetto 1155 tipo "Fregat"

Creando una nuova nave, i progettisti sono stati incaricati di fare in modo che le navi si mettessero in serie sugli impianti di produzione dei cantieri sovietici senza ritardi e ritardi. A tale riguardo, molti nodi e assiemi del nuovo BOD erano simili nei loro parametri ai dettagli e ai nodi del precedente progetto 1134A. Anche il dislocamento della nave era in parametri accettabili - 4200 tonnellate.

L'unica cosa che doveva essere cambiata era aumentare significativamente le dimensioni originali della nave. Per l'installazione di una nuova stazione idroacustica, era richiesto un corpo di maggiore lunghezza. Sotto tutti gli altri aspetti, il nuovo BOD del progetto 1155 assomigliava molto a grandi navi anti-sottomarini del tipo Berkut. L'equipaggiamento da combattimento è stato potenziato da un elicottero anti-sottomarino e da sistemi d'arma anti-sottomarini. Il clou del progetto è stato il radar aggiornato e il complesso idroacustico. Si è deciso di creare un'imbarcazione con una cilindrata maggiore, senza considerare le capacità produttive del cantiere Yantar.

Sulle navi del progetto, il sistema di difesa aerea è stato significativamente rafforzato, che, invece del tradizionale sistema missilistico anti-aereo Osa, era equipaggiato con sofisticati sistemi di difesa aerea Dagger. Il numero di cannoni antiaerei da 30 mm è stato aumentato a quattro pezzi. A partire dall'8a nave seriale della grande nave anti-sottomarino del progetto 1155 Severomorsk, l'ex Simferopol, tutte le successive navi seriali furono costrette a utilizzare nuovi materiali nella loro costruzione. Ciò ha permesso di estendere significativamente la vita delle navi.

Nota: nell'ultima fase dello sviluppo del progetto sono state prese alcune decisioni radicali. Due elicotteri dovevano essere basati sul progetto 1155 fregate. La nave era inoltre dotata di un altro dei sistemi di localizzazione radar. È stato necessario migliorare significativamente le altre caratteristiche tattiche e tecniche delle navi da combattimento. La forma finale del progetto è stata presa nel 1976. Era già una nave con un dislocamento di 7.000 tonnellate. Il sistema di propulsione, aveva una capacità di 62.000 cavalli vapore, con la possibilità di aumentare a 80 mila hp Di conseguenza, la nave avrebbe dovuto aumentare la velocità massima, fino a 29 nodi. La principale differenza tra il sistema di propulsione di un nuovo tipo è la possibilità di passare rapidamente alla modalità operativa configurata.

Il risultato fu una nave da combattimento simile al TTX principale e al BOD del tipo "Berkut" solo a un livello qualitativo completamente diverso. Anche l'aspetto della nave è cambiato molto. Il nuovo radar ha ridotto significativamente l'area delle sovrastrutture. A poppa della fregata fu dato un posto significativo all'hangar dell'elicottero. Un dislocamento maggiore consentiva l'installazione di due sistemi di artiglieria, l'AK-100 e AK-630, sul "Delaia".

Il cantiere di Kaliningrad Yantar è diventato il luogo di posa e costruzione della nave principale del progetto della fregata "Udaloy". Hanno costruito la nave per quasi tre anni. Nel 1980, la nave principale fu lanciata e dal gennaio 1981 fu elencata come parte della Flotta del Nord. Quasi contemporaneamente alla nave principale nei cantieri navali del GCC. Zhdanov fu posta la prima nave seriale Large Anti-Submarine Ship Project 1155 "Vice - Ammiraglio Kulakov". A differenza del prototipo, il primogenito della serie è stato costruito molto più a lungo. Già nel corso del funzionamento della nave principale, i progettisti nel corso della costruzione del modello seriale hanno apportato modifiche e modifiche alla documentazione di progetto. La costruzione è stata effettuata ad un ritmo intenso fino al lancio dell'ultima nave seriale di questo progetto, l'ammiraglio Panteleev. È stata seguita dalla posa e il lancio di praticamente un'altra nave, la fregata dell'ammiraglio Chabanenko.

Si è deciso di utilizzare per la costruzione non solo la potenza del CVD di Kaliningrad "Yantar", ma anche di collegare le fregate del cantiere navale dell'impianto di costruzione navale a quelle della costruzione seriale. Zhdanov a Leningrado. Al cantiere di Leningrado sono state costruite quattro unità di questo progetto. Dopo il lancio della dodicesima nave seriale del progetto 1155 "Admiral Panteleev", l'ultimo punto nella storia delle navi di questa classe è stata l'apparizione nella flotta russa di una versione migliorata di fregate come "Remove, la nave del progetto 1155.1. Zanzara "e l'ultima a quel tempo complesso anti-sottomarino" Cascata "La grande nave anti-sottomarino del progetto 1155.1" Ammiraglio Chabanenko "fu l'unica lanciata dalle navi della versione migliorata. Costruzione incompiuta di fregate IPA "II Bold" è diventato un canto del cigno nel epica con la costruzione delle navi della classe fregata della Marina russa. Per l'ultima serie Progetto 1155 nave "Admiral Panteleyev" è praticamente le navi di altre classi simili nelle caratteristiche di combattimento con distruttori.

Il servizio di combattimento del progetto 1155 viene fornito come parte della Marina russa

Ad oggi, le prime fregate sovietiche costituiscono la base delle unità militari delle flotte del Nord e del Pacifico. La primissima nave seriale del progetto 1155, la fregata potenziata Vice Ammiraglio Kulakov, è anche al servizio della Flotta del Nord.

Nella moderna flotta russa le navi di questo progetto hanno assunto le funzioni di cacciatorpediniere. In connessione con l'assenza di cacciatorpediniere nella flotta a metà degli anni '90, fu deciso di sottoporre le navi meglio conservate alla modernizzazione radicale. Il risultato dei miglioramenti apportati fu l'emergere di navi praticamente nuove, più simili nel potenziale di combattimento ai cacciatorpediniere. Rispettivamente cambiato e missioni di combattimento che eseguivano le navi aggiornate. A causa del fatto che la flotta è un numero abbastanza elevato di navi di questo tipo, è stato deciso di effettuare riparazioni programmate e ammodernamento delle fregate. Così mentre la fregata del Marshall Shaposhnikov veniva riparata, il suo compagno di progetto 1155, l'ammiraglio Panteleev, partecipò ad esercitazioni di combattimento nel Pacifico, e servì un lungo servizio come parte della formazione della flotta russa nel Mediterraneo. Una caratteristica distintiva del servizio di combattimento di navi di questa classe è la loro intensa operazione. Di tutto il personale navale della flotta del Nord e del Pacifico, sono queste navi da combattimento che effettuano la maggior quantità di lavoro. Le navi della Flotta del Nord nel nuovo millennio furono attivamente coinvolte nella lotta contro la pirateria. La grande nave anti-sottomarino del Progetto 1155 Severomorsk per lungo tempo pattuglia le navi al largo delle coste dell'Africa orientale. La sua fregata "Ammiraglio Kharlamov" partecipò più volte a campagne militari, dimostrando chiaramente la presenza militare della Marina russa nelle distese oceaniche.

Il servizio di combattimento intensivo è caduto nella quota di un'altra nave di questo progetto della fregata "Admiral Vinogradov". Per molto tempo la nave trasportava pattuglie nel Golfo di Aden, proteggendo le navi mercantili e le roulotte dalle azioni dei pirati del mare. Quindi, l'unità di combattimento è stata ripetutamente incorporata nel complesso delle navi della flotta del Pacifico distaccate per visitare i porti stranieri nei paesi della regione del Pacifico con visite amichevoli. In alternativa, cambiando con la nave dello stesso progetto "Admiral Panteleyev" e altre navi da combattimento della Flotta del Pacifico, la nave fece una serie di lunghe escursioni, visitando porti stranieri nell'Oceano Indiano.

Guarda il video: Quest'uomo non riusciva a credere ai suoi occhi quando ha scoperto questo. . (Novembre 2019).

Загрузка...

Categorie Popolari

Загрузка...