Mace: descrizione delle armi, storia del suo sviluppo e classificazione

Una mazza è un tipo di arma da taglio a fucile corto con azione antiurto, composta da un manico di legno o di metallo (asta) e una cima sferica (testa), che può essere liscia o tempestata di punte.

Mace è uno dei più antichi tipi di braccia fredde, l'erede diretto del club, che l'uomo ha iniziato a usare nell'età della pietra. Divenne molto diffuso nel tardo Medioevo, grazie alle eccellenti qualità di "armatura-piercing" di queste armi. La mazza era perfetta per sfondare un'armatura pesante.

Si ritiene che la mazza (così come il club) fosse un'arma preferita dei soldati europei di vari ordini religiosi. La ragione era semplice: la mazza poteva colpire il nemico senza spargere il suo sangue, cioè senza infliggere ferite aperte.

Una straordinaria metamorfosi è avvenuta con l'atteggiamento verso quest'arma. Se al tempo dell'Antichità veniva considerata l'arma spregevole dei barbari, a partire da circa il XVII secolo, la mazza divenne un simbolo riconosciuto della potenza e dell'alta posizione del comandante. I club erano indossati dagli hetman ucraini e polacchi, i pascià turchi, e nel 20 ° secolo divenne una distinzione tra i marescialli polacchi e un simbolo del potere del presidente dell'Ucraina.

Mace, come, anzi, la maggior parte degli altri tipi di armi fredde, è ampiamente rappresentata nelle leggende e nei miti di diversi popoli del mondo. Tra i Celti, simboleggiava Dagda, una delle principali divinità del pantheon celtico, il sovrano della vita e della morte. Nel cristianesimo, la mazza personificava il tradimento di Cristo e Giuda. La mazza era un attributo dell'eroe greco Ercole e della musa Melpomena. Nella tradizione semitica, una mazza è un simbolo delle divinità di Baal e Ninurta. Spesso la mazza personifica il fallo e il potere sessuale maschile.

Descrizione del club e sua classificazione

Una mazza è un'arma estremamente semplice. Come accennato in precedenza, si compone di due parti: una maniglia e una guarnizione (testa). C'erano anche mazze solide tagliate da un pezzo di legno. Tuttavia, una tale mazza di legno difficilmente può vantare un'alta efficienza.

Di solito le dimensioni di una mazza variavano da 50 a 80 cm, e il peso - da uno a due chilogrammi. Sebbene alcune fonti sostengano che il peso di alcuni moronstern potrebbe raggiungere i quattro chilogrammi. Conosciuto versioni con una sola mano e due mani della mazza, quest'ultima, di regola, aveva dimensioni e peso maggiori.

Il manico (o asta) delle mazze era solitamente fatto di legno, a volte era legato con il ferro. Meno spesso il manico era fatto di metallo.

All'estremità superiore della mazza era fissata la parte dell'ammortizzatore - la testa (o pomolo), che molto spesso aveva una forma rotonda o sferica. Originariamente era fatto di pietra. Prodotti simili in grandi quantità sono stati trovati dagli archeologi nelle più diverse regioni del pianeta: in Europa, Asia e America Centrale. Sono molto diversi per dimensioni e forma: sono noti i tradizionali puntali sferici, le teste a forma di pera o lenticolari. Più tardi la parte shock della mazza cominciò a essere fatta di metallo.

Per aumentare il potere penetrante dell'arma, le cime erano spesso realizzate con facce o punte sporgenti. Tali elementi sono particolarmente necessari per sfondare l'armatura solida. Il peso di una mela macis a una mano poteva variare da 60 a 800 grammi, ma in genere variava da 200-400 grammi. Di regola, la parte superiore aveva le dimensioni di un mandarino medio. Quindi, contrariamente ai comuni miti, la mazza non era un'arma molto pesante e massiccia, era usata sia dai soldati di cavalli che da soldati per la consegna di colpi accentati e precisi. Le mazze di cavalleria erano in genere un po 'più grandi e più pesanti delle armi usate dai soldati di fanteria.

A volte il pomello si faceva vuoto dentro e poi si riempiva di pallini di piombo o di pietre. Una tale costruzione non solo ha reso la mazza più economica, ma ha anche parzialmente spento il rinculo e ha intensificato il colpo. Tali armi erano molto popolari a Kievan Rus.

C'erano due modi principali per fissare il pomello all'impugnatura. Il primo era il più semplice e il più comune: il manico era semplicemente inserito nell'occhiello realizzato nella testa. Dopo di ciò, un cuneo è stato guidato nella parte superiore del manico. Il punto più probabile per la rottura della maniglia era l'area immediatamente sotto il foro inferiore dell'occhiello, quindi la mela (se era fatta di rame o bronzo) veniva spesso lanciata con una manica piccola che scendeva.

Il secondo metodo di attaccamento era più difficile. La testa è stata messa su uno speciale perno a forma di cono, che è stato poi strappato sopra il foro superiore dell'occhiello. Il tubo è stato saldato alla parte inferiore del perno, che è stato poi messo sul manico.

Cordino attaccato alla parte inferiore del manico.

Le forme delle teste differivano in un'enorme varietà. Oltre alle creste sferiche tradizionali, sono note unità di combattimento biconiche, poligonali, a forma di botte, nonché appiattite verticalmente. Sono stati realizzati sotto forma di poliedri costituiti da diverse grandi spine, e ci sono anche pezzi in alto nella forma di un limone o una palla con lobi fortemente sporgenti. Le unità da combattimento di alcuni dei mazzi mongoli avevano una punta lunga su un lato, che li trasformava in una specie di martello da guerra. La forma della testa differiva a seconda della località in cui era stata creata, dal periodo storico, e anche dal particolare maestro che ha creato l'arma.

La classificazione dei club è alquanto confusa e controversa. Alcuni autori si riferiscono a loro e ai randelli - le armi a percussione, che è un bastone di legno con un ispessimento massiccio all'estremità, che è spesso legato al ferro. In questo caso, le mazze possono essere divise in due grandi gruppi:

  • Semplice. Questi includono club e altri tipi di mazze di legno solido;
  • Composito. Questo gruppo include armi, il cui manico era costituito da un materiale e il pomo di un altro. Le mazze composte apparivano più tardi di quelle semplici di legno, la loro produzione era molto più laboriosa. Tali mazze si stanno diffondendo con l'avvento di armature pesanti, la loro ulteriore evoluzione ha portato all'emergere di diversi tipi di queste armi.

Tipi di mazza composita:

  • Mace. Una mazza che aveva un pomo composito complesso, che consisteva in diverse piastre di metallo di forma triangolare o cuneiforme. Si trovavano paralleli al manico. Una simile costruzione del pomello era molto più adatta per la penetrazione dell'armatura, poiché ora l'intera forza d'impatto cadeva su un'area molto più piccola;
  • Morningstar. Una delle varietà di antipasto, che ha preso il nome dal numero di piatti (piume) utilizzati nel design. Ce n'erano sei. Shestoper era molto popolare in Muscovy, Lituania, Polonia, Ungheria e Ucraina;
  • Mazza multi-lama. Questo tipo di mazza aveva un gran numero di lame (piume), potevano essere di varie forme. Armi simili sono note dall'età della pietra, ma erano prevalenti nel tardo medioevo;
  • Buzdyhan. Questo tipo di mazza è molto simile a uno shestoper, ma sono state aggiunte ulteriori sporgenze o punte alle piastre. In Europa, queste armi provenivano dall'impero ottomano, era distribuito in Transnistria, Bucovina e nella regione dei Carpazi;
  • Morgenstern. Piuttosto, non è il nome di una mazza, ma il nome del tipo di testa molto specifico, con punte lunghe e affilate. Morgenstern poteva essere usato come un normale pomello, o poteva essere collegato alla maniglia in modo mobile, con l'aiuto di una cintura o di una catena;
  • Design mobile Tali mazze consistevano in un manico e un carico attaccati ad esso con una cintura o una catena. Tali armi non sono sempre indicate come mazze, al momento le dispute continuano sulla sua origine e classificazione. Spesso vengono trasportati in un gruppo separato di braccia fredde, insieme a un flagello e un pennello da battaglia;
  • Mazza cerimoniale. Dopo che la mazza perse il suo significato pratico di combattimento, divenne un simbolo di stato e potenza militare. Nella fabbricazione di tali armi l'attenzione era rivolta all'aspetto, era decorata con oro e pietre preziose. Particolarmente belle sono le mazze imperiali dei maestri italiani e tedeschi. Come attributo del potere, le mazze erano usate in Turchia, Russia, Polonia e Ucraina. Attualmente, la mazza è un simbolo del potere statale del presidente ucraino, lo ottiene durante l'inaugurazione.

Un po 'sull'uso della mazza

Mazza può essere definita un'arma di potenza tipica, che è molto più adatta alle arti marziali, anche se non troppo sofisticate. Anche se, contrariamente alla credenza popolare, la mazza non era un'arma pesante e ingombrante.

Dopo la comparsa dell'armatura a piastre, la mazza divenne una buona alternativa alla spada, perché avrebbe potuto colpire molto meglio il nemico con il ferro. Particolarmente buona è stata la mazza contro la cotta di maglia, che non protegge affatto dai colpi di queste armi.

Prima dell'arma a lame la mazza ha diversi vantaggi significativi. Per prima cosa, la mazza (come il martello) non si è mai bloccata nell'armatura o nello scudo nemico, cosa che molto spesso è accaduta con una spada o una lancia. Con l'aiuto di una mazza è stato possibile privare del tutto il nemico dello scudo, colpendo diversi colpi duri. In questo caso, o lo scudo era rotto, o il suo proprietario ha ricevuto una frattura di un arto. Puoi anche aggiungere che i colpi della mazza non scivolano quasi mai.

In secondo luogo, puoi imparare a usare una mazza molto più velocemente di una spada. Inoltre, quest'arma è relativamente economica e quasi "immortale". La mazza ha un vantaggio significativo rispetto al martello da guerra: il nemico può essere sconfitto da entrambi i lati dell'arma, il che significa che prima di colpirlo non è necessario girarlo nella mano. Vero, il potere di penetrazione del martello è molto più alto.

Tuttavia, il club aveva notevoli inconvenienti che limitavano seriamente l'uso di queste armi. Mace è poco adatto per le azioni difensive, è estremamente difficile respingere colpi di armi nemiche. In primo luogo, è piuttosto pesante, e in secondo luogo, la lama nemica scivola quasi sempre dal manico e colpisce le mani del combattente. Quindi, senza uno scudo, il destino del proprietario della mazza era solitamente breve e triste. Quest'arma non è molto adatta per i colpi a lungo raggio, in questo caso il peso e l'equilibrio della mazza hanno minacciato il combattente con perdita di equilibrio.

Inoltre, la mazza non era molto adatta per l'uso in una formazione chiusa, dal momento che è necessario uno swing decente per consegnare i colpi con queste armi.

Guarda il video: Gabriella Lesmo - Speciale Autismo (Novembre 2019).

Загрузка...

Categorie Popolari

Загрузка...