Putin ha chiamato le date di ricezione di "Sarmati" e "Avangard" nelle Forze Armate

Nel 2018, le truppe russe hanno ricevuto diversi nuovi prodotti contemporaneamente. In primavera, si è appreso dell'adozione del complesso laser per combattimento da combattimento Peresvet, i cui dettagli sono ancora classificati. Probabilmente, il suo scopo principale è il missile e la difesa aerea. E entro l'estate, ha completato con successo i test ed è entrato nel nuovissimo missile X-47M2 Dagger ipersonico nell'unità delle forze spaziali russe, in grado di colpire una vasta gamma di bersagli sia a terra che a terra. Tuttavia, il MIC domestico non si fermerà qui. Come ha detto il presidente Vladimir Putin, rispondendo alle domande durante la "Linea diretta", già nel 2019, il sistema missilistico Avangard arriverà nelle truppe, e nel 2020 i missili Sarmat saranno in servizio.

Complesso "Dagger" sul MIG-31K

Il presidente ha assicurato che tutti i nuovi oggetti saranno consegnati alle truppe in tempo. "Non ho alcun dubbio che tutti loro saranno messi in servizio come da programma", ha detto Putin. Questi sistemi dovrebbero diventare il nuovo capo delle forze strategiche nazionali. Inoltre, secondo il presidente, il razzo Dagger, capace di muoversi 10 volte più velocemente della velocità del suono, era già in servizio di combattimento del VKS del distretto militare meridionale. Le parole del presidente sono confermate dai sondaggi delle recenti esercitazioni di aviazione a lungo raggio fornite dal Ministero della Difesa.

Secondo il presidente, il complesso russo di missili a terra RS-26 Avangard, che trasporta un missile intercontinentale, è già in produzione industriale. "Nel 2019, abbiamo intenzione di collocarlo nelle Forze Armate", ha detto Putin. Questo sistema missilistico è una modernizzazione del progetto RS-24 Yars. Il suo razzo, sebbene abbia una portata intercontinentale, non è balistico, poiché può muoversi lungo una traiettoria piatta e cambiare rotta e altitudine a seconda di ogni secondo bisogno. E la velocità del razzo a 20 max è un valore che i concorrenti più vicini non supereranno presto. Il presidente ha condiviso la sua conclusione che tali paesi appariranno in altri paesi, ma a quel punto sarà già in servizio nelle nostre truppe per un lungo periodo.

I primi scatti di prova del complesso Avangard

Il sistema di missili strategici RS-28 Sarmat della quinta generazione, conosciuto nei paesi della NATO come "Satan-2", diventerà il sistema missilistico più potente e pesante in Russia. Il copricapo diviso con blocchi di guida individuale e complessi di protezione attiva, insieme alla traiettoria di volo suborbitale, rendono questo razzo l'arma più formidabile al mondo per i prossimi decenni. E la possibilità di utilizzare una testata cinetica non nucleare espande in modo significativo il campo di applicazione del complesso. Inoltre, il razzo è in grado di portare oggetti nell'orbita vicina alla Terra. L'invio di veicoli spaziali civili può essere un ottimo modo per smaltire questi sistemi entro la fine della loro vita di servizio e restituire parte del denaro speso per la produzione.

Il lavoro su altri tipi di armi in fase di sviluppo o di test è in corso come previsto, ha detto il presidente. Ad esempio, due prodotti con un motore nucleare sono in sviluppo attivo. Il capo dello stato notò solo che si trattava di un missile da crociera e di un sottomarino senza pilota. Molto probabilmente, questo si riferisce al progetto Status-6 e al razzo, che non ha ancora un nome pubblico, ma è in fase di sviluppo nel Novator Design Bureau. Un certo numero di fonti competenti sostengono i test missilistici di successo nel sito di test di Novaya Zemlya nel 2017. Sono disponibili molte più informazioni sul progetto Status 6. Si tratta di un sottomarino nucleare senza equipaggio di piccole dimensioni (circa 24 metri di lunghezza) in grado di colpire bersagli di superficie e sottomarini quando si usano munizioni non nucleari. L'installazione di una testata nucleare consentirà la distruzione di grandi flotte navali e infrastrutture costiere. Anche senza colpire direttamente il bersaglio, la barca è in grado di esplodere causando un grande tsunami, la cui altezza fino a 100 chilometri dall'epicentro dell'esplosione può raggiungere i 50 metri.

Vladimir Putin ha affermato che in entrambi i casi lo stadio di sviluppo e collaudo del sistema di propulsione nucleare era già stato completato, ma ha rilevato che molti elementi dei progetti richiedono ancora un lungo e scrupoloso raffinamento.

In conclusione, il presidente ha osservato che gli sviluppi di cui sopra sono lontani da tutto ciò che entrerà in servizio nel prossimo futuro. "Come ho detto nel messaggio, è troppo presto per parlarne, ma presto ne parleremo", ha concluso Putin.

Guarda il video: Gran Premo di Russia, Hamilton ignora Putin (Luglio 2019).