SAU "Msta-S"

Nonostante l'accresciuto ruolo dell'aviazione nei conflitti militari, che abbiamo visto negli ultimi decenni, l'artiglieria rimane un fattore molto importante, risultato spesso molto decisivo delle ostilità. Questo è particolarmente vero per l'artiglieria semovente, che giustifica davvero il titolo di "dio della guerra".

Attualmente, in molti paesi del mondo, è in corso il lavoro per creare nuovi sistemi di artiglieria semoventi (SAU) e modernizzare quelli vecchi. Un'altra area popolare è lo sviluppo di nuovi tipi di munizioni, la creazione di proiettili guidati, aumentando la loro potenza e la loro autonomia. I progressi nello sviluppo dei sistemi di caricamento, l'aumento dell'accuratezza e della mobilità, rendono ACS uno strumento molto efficace in grado di gestire molte attività.

Un cannone semovente è un cannone (spesso di grosso calibro) montato su un telaio cingolato o su ruote usato per supportare direttamente la fanteria e veicoli corazzati.

Storia di

La storia delle pistole semoventi inizia agli inizi del XX secolo. Soprattutto sviluppato rapidamente questo tipo di veicoli blindati durante le guerre mondiali. Dal serbatoio SAU si differenzia per la natura dei compiti che risolvono, così come il suo design: l'equilibrio tra potenza di fuoco, mobilità e sicurezza.

Rispetto a un serbatoio, le unità semoventi hanno una protezione più debole e una potenza di fuoco molto più elevata.

Nell'Unione Sovietica, dopo la guerra, furono sospesi i lavori per la creazione di nuove unità automotore. A quel tempo, è stata prestata maggiore attenzione a vari sistemi di missili e aviazione. Solo alla fine degli anni '60 iniziò lo sviluppo di diversi sistemi di artiglieria semoventi. Alcuni di questi sono ancora usati oggi ("Acacia", "Tulipano", "Giacinto").

L'Acacia ACS, che aveva un calibro di 152 mm, non era in alcun modo inferiore agli armamenti simili di un potenziale nemico fino alla metà degli anni '70, ma poi i paesi della NATO iniziarono a sviluppare un nuovo obice da 155 mm che aveva un raggio di tiro più alto di quello dei cannoni sovietici. L'artiglieria nemica ebbe l'opportunità di sparare impunemente sul secondo scaglione di truppe, per distruggere l'equipaggiamento militare, che non aveva ancora raggiunto la linea del fronte.

Nell'URSS, sono iniziati i lavori per la creazione dell'ACS di prossima generazione, con caratteristiche che non sarebbero inferiori alle controparti occidentali. Lavorare alla creazione di un nuovo obice da 152 mm, iniziare immediatamente in diversi uffici di progettazione.

Nel 1980, i progettisti hanno ricevuto l'incarico ufficiale di creare una nuova pistola semovente da 152 mm. La nuova macchina si chiamava "Msta-S", doveva sostituire il cannone semovente da 152 mm "Acacia" che era obsoleto in quel momento.

Nel 1983, il prototipo era pronto e l'anno successivo fu inviato per i test. Inizialmente, l'auto è stata realizzata sulla base del principale serbatoio T-72, ma i test hanno rivelato notevoli carenze di tale soluzione, e il più importante di questi è stato il forte accumulo della pistola durante le riprese. È stato deciso di sostituire parte degli elementi del sottocarro di un impianto di artiglieria da quelli utilizzati nel serbatoio T-80. Tale soluzione ha ampiamente eliminato questo problema.

Nel 1986 iniziarono i test di stato. Howitzer "Msta-S" nel 1989 è stato messo in servizio. Nel 1986 fu messa in servizio anche la pistola trainata Msta-B 2A65, che aveva una parte oscillante simile. L'anno seguente iniziò la produzione in serie di 2A65 negli impianti di Motovilikhinsky. 2A65 "Msta-B" è ancora usato dagli eserciti delle ex repubbliche sovietiche, queste pistole sono state rilasciate più di 1.200 unità.

Nel 1985, ci fu un tentativo di mettere questa pistola semovente su un telaio a ruote. La base per l'ACS doveva diventare un camion KrAZ-6316. Tuttavia, i test hanno mostrato molte carenze di questa soluzione e si sono rifiutati di lavorare ulteriormente.

È stato creato un simulatore speciale per addestrare i calcoli della nuova pistola semovente.

Per la produzione di cannoni semoventi fu creato un nuovo stabilimento in Sterlitamak, la cui produzione iniziò nel 1988, cioè prima dell'adozione ufficiale. Dopo il crollo dell'URSS, la produzione è stata trasferita all'impianto di ingegneria dei trasporti Ural. Nel 1998, un ACS è costato $ 1,6 milioni.

In seguito, l'installazione dell'artiglieria fu modernizzata e si prevedeva che aumentasse significativamente il raggio di tiro. La nuova modifica è stata denominata "Msta-SM". La gamma di proiettili a frammentazione ad alto esplosivo aumentò fino a trenta chilometri e il getto attivo superò quaranta chilometri. La velocità delle pistole è aumentata di 1,4 volte.

Molti degli sviluppi e delle soluzioni progettuali che sono state create durante il lavoro sui cannoni semoventi Msta-SM hanno trovato il loro uso nella progettazione delle pistole semoventi di nuova generazione, la Coalizione.

Allo stesso tempo, si stava lavorando per aggiornare gli obici di Msta-S. Queste pistole furono utilizzate attivamente durante le operazioni nel Caucaso settentrionale. È diventato chiaro che il sistema di controllo del fuoco degli obici non soddisfa i requisiti del tempo. Nel 1998 è stato installato sulla macchina un sistema di controllo antincendio automatico, nel 2002 è stato completato lo sviluppo di un software speciale in grado di correggere le riprese in tempo reale. Il costo del nuovo MUST-S SAU è cresciuto fino a tre milioni di dollari. Ci sono stati anche tentativi di creare una nuova auto con un cannone calibro 155 mm, che vengono utilizzati nei paesi della NATO.

Un'altra modernizzazione della vettura è stata intrapresa dal Titan della TsKB nel 2012. Msta-S ha ricevuto un nuovo sistema di controllo del fuoco, strumenti di navigazione, la velocità di fuoco è stata aumentata a 10 colpi al minuto. La pistola semovente ha ricevuto una nuova importante opportunità: "tempesta di fuoco". L'obiettivo viene coperto simultaneamente con diversi proiettili sparati a diverse traiettorie. Nel 2012, sono stati completati i test di stato di questa modifica, e già nell'anno successivo 35 unità sono entrate nelle truppe.

Attualmente, Msta-S è in servizio con sette paesi. La maggior parte di queste macchine oggi nell'esercito russo. Al secondo posto c'è il Venezuela, e al terzo posto c'è l'Ucraina. In Russia nel 2014 c'erano circa 600 di queste macchine, 150 delle quali sono state conservate.

L'obice semovente "Msta-S" supera in modo significativo i cannoni della precedente generazione ("Acacia"), ha una gamma più ampia di fuoco, velocità di fuoco, munizioni più potenti. Ma va notato che "Msta-S" è più difficile da gestire e mantenere, e quindi è piuttosto difficile preparare un equipaggio di artiglieria.

Descrizione di Savushka

L'obice semovente di Msta-S è stato progettato per distruggere l'artiglieria nemica, i suoi veicoli corazzati e le armi anticarro, i bastoni e altri punti di comando e controllo, distruggere le fortificazioni e anche distruggere le armi nucleari tattiche nemiche. Questo è un complesso altamente mobile che può, in un breve periodo di tempo, fornire potenti colpi al nemico e ritirarsi rapidamente dalle rappresaglie.

L'ACS può sparare da posizioni chiuse e dirigere il fuoco. La pistola può essere utilizzata in terreni montuosi, l'angolo di elevazione della canna della pistola (fino a + 50 °) consente di farlo. Le munizioni che si trovano nelle munizioni possono essere usate, così come inviare i colpi che sono sul terreno.

Msta-S è un obice pesante (oltre 40 tonnellate). Lo scompartimento di combattimento è situato nella parte centrale del veicolo, il compartimento di comando e controllo è situato nella parte di andata, il compartimento di potere è situato nella retroguardia. Lo scafo nel suo insieme ripete la geometria dello scafo del serbatoio T-72, ma la prenotazione di obici è molto più debole.

La torre si trova nella pistola 2A64, così come un posto per i membri dell'equipaggio: il comandante della macchina, l'artigliere e due caricatori. Il posto del comandante è dotato di una torretta rotante. Inoltre nella torre sono presenti dispositivi di avvistamento: una vista panoramica (1P22) e una vista di ripresa diretta (1 P23).

Sul tetto della torre c'è una mitragliatrice da 12,7 mm. È controllato a distanza. Il carico è semiautomatico, fornisce 7-8 colpi al minuto se si usano munizioni interne, 6-7 colpi al minuto - quando si alimentano le munizioni da terra. Le munizioni includono 50 colpi ed è nella torre.

Nella poppa della macchina è presente un motore diesel 12 cilindri V-84A, oltre a elementi di trasmissione. Il motore può utilizzare sei diversi tipi di carburante. Il sottocarro è in molti modi simile al sottocarro del serbatoio T-80.

Msta-S può utilizzare diversi tipi di proiettili ad alta esplosività e reattivi attivi, munizioni a grappolo e una serie di proiettili guidati e corretti. È anche possibile sparare munizioni speciali che vengono utilizzate per configurare le interferenze delle comunicazioni. L'ACS può utilizzare proiettili guidati di Krasnopol-M1 per sparare, che sono guidati lungo un raggio laser.

L'obice è dotato di un sistema di guida automatizzato e di un sistema di restauro di guida immediatamente dopo il tiro a fuoco.

Specifiche tecniche

Di seguito sono riportati i principali TTH SAU "Msta-S".

caratteristiche2S19 "Msta-S"
Lunghezza con pistola, mm11917
Lunghezza della cassa, mm6040
Larghezza, mm3584
Altezza mm2985
Traccia, mm2800
Liquidazione, mm435
armiHowitzer rigato 152 mm (50), mitragliatrice NSVT (300)
Poligono di tiro massimo, km24,7
Poligono minimo, km6,5
Tasso di fuoco, colpi al minuto7-8
Angolo di elevazione / declinazione, grandine+68/-4
Angolo di orientamento orizzontale, grandine360
Velocità iniziale, m / s828
Peso, kg43,56
Messa di installazione, t42 ± 2,5%
equipaggio5
Motore (tipo)B-84A
Potenza del motore, l. a.840
Velocità massima, km / h60
Riserva di carica, km500

Guarda il video: Segna sempre Marco Sau (Giugno 2019).