Lo scontro politico tra la Russia e gli Stati Uniti in Siria si sviluppa in una fase militare?

Le notizie dal Ministero della Difesa della Federazione Russa hanno scioccato molti. Si scopre che l'esercito americano è stato coinvolto nell'attacco alla base militare russa Hmeimim nella Repubblica araba siriana.

Secondo il viceministro della difesa, il colonnello generale Alexander Fomin, un gruppo di 13 droni era controllato dagli operatori del velivolo da ricognizione marina Poseidon P-8A, al momento del raid vicino ai confini siriani nello spazio aereo nel Mediterraneo orientale. Il tempo di volo totale degli aerei da ricognizione in quel giorno era di 8 ore.

Avendo incontrato la radiazione dei mezzi russi di soppressione elettronica sulla sua strada, il controllo degli UAV fu trasferito dalla modalità automatica a quella manuale, dopodiché i comandi ai droni iniziarono a provenire dal consiglio di amministrazione dell'aereo americano.

Il colonnello generale A. Fomin ha anche osservato che i terroristi in Siria hanno la capacità di controllare i colloqui radio tra gli equipaggi degli aerei russi e i punti di controllo sul terreno. Ciò indica che i militanti hanno attrezzature speciali ad alta tecnologia che è impossibile produrre "in ginocchio nel deserto siriano".

Inoltre, il comandante ha espresso il suo atteggiamento nei confronti dei terroristi. "Primo, non è possibile raggiungere un accordo con i terroristi - devono solo essere distrutti, in secondo luogo non ci sono terroristi buoni e cattivi, in terzo luogo devono essere distrutti a distanza e non aspettano che vengano a casa nostra", ha detto A. Fomin.

Per questo motivo, secondo il vice capo del dipartimento di difesa russo, in risposta all'appello del governo siriano, nel settembre 2015, la leadership della Federazione russa ha deciso di inviare le forze aerospaziali per fornire assistenza militare.

Guarda il video: Venti di guerra tra Siria e Turchia, il commento di Fulvio Scaglione (Giugno 2019).